Patrica – Case a 1 euro per far rivivere il centro storico

Lucio Fiordalisio

Fari rivolti al Centro Storico nel Comune di Patrica. L’Amministrazione Comunale è pronta per una nuova, ambiziosa sfida, che vedrà a breve l’attuazione di un grande progetto di recupero e valorizzazione del Borgo.

Patrica punta in alto, e lo fa attraverso la ricerca, lo studio e il coraggio di chi si spinge a guardare aldilà della propria siepe, per poter osservare il panorama della crescita, dello sviluppo e dell’innovazione, in cui il piccolo Paese Lepino, sente di poter dire la sua.

Il Centro Storico di Patrica, tra i più caratteristici della Ciociaria, si trova a fare i conti con un fenomeno di spopolamento ormai diffuso in tantissimi Borghi Italiani, belli, ricchi di tradizione, dal rilevante patrimonio artistico e naturale, che nonostante le grandi potenzialità, giacciono nel silenzio assordante dell’abbandono.

“Patrica ha una grande storia alle spalle, e siamo convinti ce ne sia ancora molta da scrivere e raccontare”. Lo dichiara il Sindaco Lucio Fiordalisio che, perseguendo questo scopo, aveva avviato un censimento lo scorso Gennaio, dal quale emerse l’esistenza di 38 edifici che attualmente versano in condizioni di abbandono.

Successivamente è stata così manifestata la volontà del Comune di Patrica, di fungere da intermediario tra domanda ed offerta per l’acquisizione da parte di privati, Associazioni, imprese e Società di questi immobili fatiscenti, lasciati da anni nel più totale degrado strutturale, statico e sanitario.

“Si dà il via a partire da qui ad una tra le iniziative più importanti e ambiziose mai intraprese fin ora, – prosegue il Primo Cittadino- L’iniziativa che abbiamo denominato ‘Patrica case a 1 euro’ darà l’opportunità di acquistare un immobile nel Centro Storico al prezzo simbolico di un euro, a coloro che si assumeranno l’impegno di realizzare sullo stesso interventi di riqualificazione.

Si procederà alla creazione di una specifica “Vetrina delle case a 1 euro” consultabile sul sito istituzionale, che conterrà una banca dati con apposito piano di comunicazione, galleria fotografica e supporti comunicativi, in modo da agevolare la circolazione delle informazioni riguardanti il progetto”.

Come per la tariffazione puntuale, anche questa volta l’Amministrazione Fiordalsio lancia un segnale chiaro del proprio operato, cioè quello di non limitarsi all’ordinaria gestione, di non arrestarsi davanti all’Italia della burocrazia, delle scadenze imposte dalla centralità statale. Si prosegue con la politica delle idee, con determinazione e coraggio, lungo percorsi nuovi e inesplorati, mantenendo la più ferma finalità: migliorare la vivibilità a Patrica e mirare al suo sviluppo.