Fiuggi – Baccarini: “Il programma amministrativo perseguirà l’interesse generale della comunità”

L’avvocato Alioska Baccarini, candidato a sindaco di Fiuggi individuato a seguito di un accordo programmatico tra Forza Italia, Lega, Gioventù Nazionale Fratelli d’Italia e Obiettivo Fiuggi, affida ad una nota diffusa oggi i suoi sentimenti ed i suoi progetti in ordine alla complessa sfida che lo attende.

Baccarini detta alcuni punti salienti della sua azione futura: “Penso davvero che si possa e si debba mettere insieme un grande progetto – spiega – in grado, per serietà e competenze tecniche prima ancora che politiche, di affrontare i difficili anni che, da giugno in avanti, attendono il nuovo governo cittadino. Il condiviso programma amministrativo sarà ispirato al perseguimento dell’interesse generale della comunità, misurato sui fatti tangibili e sulle proposte concretamente ed effettivamente sostenibili. Punto centrale e prioritario di snodo è rappresentato dalla salvaguardia del bilancio comunale, dalla tutela della continuità aziendale di ATF, esistendo strumenti normativi e tecnici per mettere in campo azioni di rilancio dell’azienda per poterla poi privatizzare in assoluta sicurezza, con duratura certezza ma soprattutto nell’interesse della collettività Fiuggina. Altro cardine della nostra azione amministrativa sarà il turismo, risorsa fondamentale della nostra città, deve essere uno dei principali campi di intervento dell’azione amministrativa fornendo una diversificazione dell’offerta turistica, affiancando al tradizionale turismo termale, altre forme come il turismo sportivo, congressuale, ambientale e culturale andando alla ricerca di nuovi target quali quelli dei giovani e delle famiglie. Per fare ciò è necessaria una politica di sviluppo degli asset strategici che la città offre (come la definitiva realizzazione del Palacongressi) e un’attenzione particolare al decoro urbano per offrire al turista una Fiuggi pulita ed accogliente. Ribadisco il no all’arrivo di nuovi migranti (vedi lettera di diffida al prefetto) poiché la città sta già dando il suo contributo ben oltre le vigenti normative nazionali. Ci faremo carico inoltre di implementare il sistema di videosorveglianza in ogni punto della città per garantire una maggiore sicurezza. Sul fronte dei servizi e nell’interesse dei cittadini, prioritaria resterà la lotta contro le vessazioni di Acea e la volontà di non aderire al nuovo consorzio pubblico di raccolta rifiuti, privilegiando l’affidamento del servizio con una gara ad evidenza pubblica. Sarà fornita una particolare attenzione al centro storico, nonché un potenziamento delle strutture sanitarie presenti sulla città con la creazione di un punto di primo intervento. Per realizzare tutto ciò è necessario un proficuo rapporto di collaborazione con gli enti sovra territoriali (Provincia, Regione, Parlamento ed Europa)”. Baccarini chiude precisando che “per una più compiuta e dovuta analisi è indispensabile che il Commissario Straordinario approvi il Bilancio consolidato 2016 scaduto il 30 settembre 2017, approvi il bilancio preventivo 2018 termine scaduto il 31 marzo u.s., approvi il bilancio consuntivo 2017 con scadenza 30 aprile, ci fornisca i dati sui debiti in bilancio e fuori bilancio 2015/16/17, e solleciti chi di dovere a far pubblicare la Relazione di Fine Mandato (articolo 4 del Dlgs 149/2011) che a firma dell’ex sindaco, del responsabile finanziario e del revisore dei conti, doveva essere già pubblicata sul sito internet del Comune. La politica di questo paese ha bisogno di un profondo cambiamento che richiede chiarezza per restare lontanissima dai pericolosi e dannosi avventurismi del passato”.