Pontecorvo – Renzi spiega perché ha votato contro la proposta di incompatibilità di Roscia

“Ecco perché ho votato contro la proposta di incompatibilità del consigliere Roscia. Premesso che al primo consiglio comunale mi era stata addirittura negata la documentazione necessaria per la valutazione della vicenda, dopo vari solleciti quando si é riusciti ad ottenere, seppur a poche ore dal secondo consiglio comunale, la necessaria documentazione é emerso chiaramente che, a prescindere da ogni altra questione, l’amministrazione di Anselmo Rotondo ha proposto nei confronti del consigliere Roscia un’azione dinanzi un giudice privo di giurisdizione.

Paolo Renzi

Quindi ha impegnato tempo e denaro del Comune per avviare una causa dinanzi il Tribunale di Cassino che non può decidere questa controversia. Il tutto con il rischio che Riccardo Roscia potrebbe richiedere anche un esoso risarcimento dei danni. Questa una delle ragioni, assorbente sulle altre, per cui non condivido l’iniziativa della maggioranza, la quale non può essere sostenuta ed assecondata nei gravi e molteplici errori che costantemente commette”.

Lo dichiara Paolo Renzi capogruppo lista Per Pontecorvo.