Presentato il rapporto di ricerca sul fabbisogno formativo presso l’università di Cassino

E’ stato presentato oggi, presso la sede della Folcara dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale, il rapporto di ricerca dal titolo: Analisi delle ricadute del PET sul territorio della Provincia di Frosinone e relativa individuazione del fabbisogno formativo – Nuove figure professionali nell’ambito della programmazione comunitaria 2014-2020.

Si tratta del risultato scientifico di una convenzione sottoscritta tra la Provincia di Frosinone e l’Università di Cassino, Laboratorio di Finanza Aziendale del Dipartimento di Economia e Giurisprudenza, con l’obiettivo di comprendere lo scenario dei profili di cui necessitano le aziende e gli enti locali, al fine di calibrare il nuovo catalogo formativo e per renderlo maggiormente rispondente alle richieste del territorio.

Tre sono stati i segmenti di azione su cui si è lavorato nella ricerca:  stimare il contributo che il Piano Esecutivo Triennale (PET) 2007/2013 del Programma Operativo del Fondo Sociale Europeo ha prodotto sul territorio provinciale e stimare il fabbisogno di eventuali nuove figure professionali in relazione all’attuale situazione economica e ad eventuali attività economiche alternative ed emergenti; valutare i fabbisogni formativi negli operatori delle Amministrazioni Comunali e nelle imprese del territorio in tema di finanza comunitaria; valorizzare detti fabbisogni al fine di implementare azioni ed interventi formativi.

A presentare la ricerca il professor Carmelo Intrisano, associato di finanza aziendale e responsabile del progetto; Sergio Bianchi, ordinario di metodi matematici dell’economia e delle scienze attuariali e finanziarie; Francesco Ferrante, ordinario di economia politica; Margherita Interlandi, associato di diritto amministrativo; Domenico Vistocco, associato di statistica; Francesco Maiello, ricercatore di diritto internazionale.

Hanno portato i saluti, il rettore Giovanni Betta, il professor Giuseppe Recinto, direttore del Dipartimento di Economia e Giurisprudenza, il Presidente della Provincia di Frosinone Antonio Pompeo e il consigliere con delega alla formazione Massimiliano Mignanelli. Presenti anche l’onorevole Mario Abbruzzese e la consigliera provinciale Rossella Chiusaroli.

Nel corso del convegno è emersa la necessità di costituire uno sportello Europa in sinergia tra Università, Provincia ed Enti locali.

“Si tratta di un lavoro importante – hanno spiegato il Presidente Antonio Pompeo e il consigliere Massimiliano Mignanelli – in primo luogo per la collaborazione che deve esserci tra Istituzioni e l’Università del territorio. In secondo luogo perché mostra un metodo efficace di programmare l’offerta formativa. Infine, perché rilancia la necessità che proprio la formazione professionale debba tornare ad essere gestita dalle Province, come stiamo richiedendo con forza in tutti i tavoli istituzionali. Un ringraziamento all’Università di Cassino e del Lazio meridionale, valore aggiunto per lo sviluppo di questa provincia”.