Presidenza Saf, Gnesi: “La puzza non è un diritto, la tutela della salute invece sì”

Il sindaco di Pastena Arturo Gnesi è tra le voci più accese per incitare ad un cambio di passo nella gestione dell’impianto della Società Ambiente Frosinone: “Noi dobbiamo impedire che le scelte fatte dagli accordi politici e dai partiti penalizzino le popolazioni che vivono nei pressi dell’impianto di Colfelice. La puzza non è un diritto mentre è un sacrosanto diritto tutelare la salute. Non sappiamo se i miasmi che penalizzano oggi il territorio tra cinquanta anni, abbiano in qualche modo condizionato l’insorgenza di malattie neoplastiche. Dobbiamo fare in modo che l’impianto funzioni a regola d’arte, quindi basta con le lobby. E poi, se un partito è serio non si mette attorno al tavolo per spartire le poltrone ma cerca il coinvolgimento delle persone giuste che sappiano far funzionare l’impianto. Noi ci mettiamo a disposizione insieme al coordinamento dei sindaci e stiamo cercando di suggerire percorsi che vadano in questa direzione”.