“Provincia creativa”, giovedì il primo concerto in diretta tv e social da Palazzo Jacobucci

Il Covid non ferma le iniziative culturali della Provincia di Frosinone che, tra le prime Amministrazioni Provinciali d’Italia, riprende a produrre e promuovere cultura.

Al via giovedì 14 maggio, a partire dalle ore 21, proprio dalla sede di Palazzo Jacobucci, la rassegna ‘Provincia Creativa’. Un evento itinerante di musica, arte e creatività per valorizzare e promuovere le eccellenze del territorio. Un appuntamento a porte chiuse, senza pubblico, come impone il momento che viviamo. Con la possibilità, però, di raggiungere tutti, con la messa in onda in streaming sui social attraverso il portale CiociariaTurismo, e in televisione sul canale Extra Tv. La data zero dell’iniziativa vedrà in scena un concerto d’onore dei solisti dell’Orchestra da Camera di Frosinone, con la presentazione affidata a Tonino Bernardelli.

Da Frosinone inizierà il tour nelle location più suggestive della provincia: dunque la cascata di Isola del Liri, ma anche la Basilica di Canneto in Val di Comino, l’area nord del territorio ed il cassinate. Una programmazione in aggiornamento, tenuto conto della definizione delle norme per la realizzazione di eventi di pubblico spettacolo e nell’attesa di una ripartenza piena di questo settore. Un’attesa che però la Provincia ha deciso di vivacizzare e riempire di contenuti attraverso la cultura.

“La cultura e lo spettacolo sono tra i settori più colpiti e che ancora sono messi a dura prova. Bisognava non fermarmi troppo a lungo, diversificare e reinventarsi – dichiarano in una nota il presidente della Provincia Antonio Pompeo e il vicepresidente Delegato alla Cultura Luigi Vacana – Nell’attesa di capire quali saranno le regole da seguire per i prossimi mesi – proseguono – la Provincia ha immediatamente rivisto e riadattato la propria programmazione. Lanciamo un messaggio concreto di ripartenza per la Cultura, ma non solo. Un tour che sarà anche un’occasione di valorizzazione e riscoperta del nostro territorio, e dei suoi centri minori. Nella prospettiva di promozione di un turismo lento e culturale. Quel turismo di nicchia – concludono – di cui la Ciociaria è ricca e che in questa fase può rappresentare una grande opportunità su cui puntare”.

La nuova iniziativa rientra nel progetto dell’Amministrazione Provinciale ‘Ciociaria: Saperi, Sapori e Suoni’, che da diverse stagioni sta animando le piazze e i borghi del territorio, riscuotendo un grandissimo successo. La Provincia non si arrende e riparte proprio da qui, affiancando momentaneamente le piazze virtuali a quelle tradizionali, portando così direttamente a casa la bellezza.