Regione Lazio – Modifica alla legge elettorale, Abbruzzese: “Zingaretti dica chiaramente cosa vuole fare”

Mario Abbruzzese

“Fino ad oggi, sulla vicenda della riforma della legge elettorale in Regione Lazio, della quale sono primo firmatario, sono stato in rigoroso silenzio, per evitare strumentalizzazioni politiche, che non ci devono essere, e per capire bene qual è in proposito l’intenzione del Presidente Zingaretti”. Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese consigliere regionale di Forza Italia del Lazio e Presidente della Commissione Speciale Riforme Istituzionali.

“Ora però, a quasi 6 mesi dalle nuove elezioni regionali, e dopo aver assistito ad un temporeggiamento, a dir poco sospetto, da parte della maggioranza, è arrivato il momento che Zingaretti e compagni dicano apertamente,  con atti conseguenti e coerenti, che cosa vogliono fare sulla proposta di modifica della legge elettorale.

Dica chiaramente Zingaretti se è a favore dell’abolizione del listino, oppure no, e nel caso negativo, per quale motivo.

Non è più il tempo dei tentennamenti per tirare a campare o per arrivare a ridosso delle elezioni con la scusa che ormai non c’è più il tempo per approvare il nuovo testo.

Ricordo che la Legge 372 è stata sottoscritta dai principali capi gruppo presenti in Consiglio Regionale in forma rigorosamente bipartisan, quindi anche dal capo gruppo del Partito Democratico, che è una forza politica fondamentale nella maggioranza Zingaretti .

Attendiamo, quindi, con particolare attenzione una precisa ufficiale e tempestiva presa di posizione da parte Presidente della Regione Lazio, in ordine alla legge elettorale. Il gioco delle tre carte, non verrà più tollerato”.