Registro tumori, Quadrini al fianco del consigliere Di Mambro

“La prevenzione prima di tutto. Se c’è uno strumento importante per capire l’incidenza dei tumori e la loro paternità, si tratta del Registro tumori, indispensabile per diminuire i rischi connessi allo sviluppo di alcuni tipi di neoplasie. –dichiara il consigliere provinciale capogruppo di Forza Italia e presidente della XV Comunità montana Gianluca Quadrini- La provincia di Frosinone, terra ad alto rischio di inquinamento, famosa purtroppo per ampie porzioni avvelenate, che mettono in serio pericolo la vita dei cittadini non può assolutamente esserne sprovvista. Esprimo alto apprezzamento per la battaglia che sta conducendo il consigliere comunale di Cassino Carmine Di Mambro un’iniziativa in accordo con la Asl che punta a sensibilizzare tutti i comuni della provincia a far fronte comune contro la malattia del secolo, con la richiesta ai sindaci di aprire un conto corrente dove devolvere un contributo di mille euro utile a finanziare l’utile strumento di monitoraggio”.

“È imbarazzante l’immobilismo delle istituzioni su un tema così delicato. La nostra Regione sembra sorda agli appelli fatti finora da molti politici locali per la creazione del Registro tumori, a cui si sta unendo chi vive sulla sua pelle una situazione del genere.
Inviterei chi ha l’obbligo di tutelare la salute pubblica di decidere quanto prima pensando che negherebbe a questa comunità la soluzione ad un problema serio e questo va scongiurato”.

Secondo Quadrini è necessario fare tutto il possibile nella direzione della riduzione dei tumori, ed è giusto che le istituzioni tutte di comune accordo si impegnino per ridurre l’incidenza della malattia migliorando la qualità dell’aria dei territori, quindi di quello che mangiamo, impedendo l’aumento di inceneritori che dovrebbero essere progressivamente dismessi.

“In una zona dove esistono tante realtà inquinanti, comuni nei quali si registra un elevato quanto inspiegabile tasso di neoplasie e malattie respiratorie, è compito di tutte le istituzioni e gli enti preposti fornire esaustivamente e rapidamente tutte le risposte possibili alle paure dei cittadini”-conclude Quadrini.