Rifiuti – Abbruzzese: “Contro l’aumento del 30% della tariffa fare battaglia di territorio”

Mario Abbruzzese

“La protesta dei Sindaci, in relazione all’aumento della tariffa del 30% per i rifiuti conferiti nello stabilimento Saf di Colfelice, merita il sostegno da parte di tutto il territorio senza alcuna distinzione politica o partitica”.

E’ quanto dichiara il Presidente della Commissione speciale Riforme Istituzionali Mario Abbruzzese.

“L’aumento deciso dalla Regione Lazio infatti non è di poco conto – continua Abbruzzese –  si passa dagli attuali 102,94 euro per ogni tonnellata a ben 138,68 euro.

Per di più si tratta di un aumento con effetto retroattivo. Quindi oltre al danno pure la beffa.

E’ opportuno ricordare che questo aumento, così importante avrà effetti sulle prossime bollette dei cittadini, con il pagamento della tari. Cittadini della provincia di Frosinone già ampiamente vessati anche dal pagamento dell’acqua. Ormai le famiglie devono destinare il 30/40% dello stipendio al pagamento delle bollette. La circostanza non è accettabile e non ha alcun senso. Ecco perché su questa vicenda dell’aumento della tariffa è indispensabile fare fronte comune con tutti i sindaci del territorio.

La Regione Lazio si ricorda della provincia di Frosinone ormai solo per attingere soldi dai Comuni e dai contribuenti.

Non si ricorda infatti in questi 5 anni di amministrazione Zingaretti un solo intervento, quindi soldi destinati in provincia, destinato alle infrastrutture o qualche via di collegamento.

Questa dei Sindaci quindi è una battaglia di territorio che tutti abbiamo l’obbligo morale e istituzionale di sostenere”.