Rinnovo delle Rsu alla Sanofi di Anagni, l’Usb esulta. Eletta Marina Navarra

Marina Navarra

Rinnovo delle Rsu Rls/Sa all’interno dello stabilimento Sanofi di Anagni. Esulta l’Usb che ottiene un seggio. La sigla sindacale ha espresso soddisfazione per l’elezione di Marina Navarra. “Con il rinnovo della Rsu Rls/Sa – hanno spiegato dall’Usb Lavoro Privato coordinamento provinciale di Frosinone – la nostra organizzazione si è affermata come quarta forza sindacale su sei organizzazioni concorrenti le quali hanno ottenuto rispettivamente, 4 seggi alla Cgil, con 137 voti, 2 alla Cisl con 89 voti, 1 alla Cisal con 49 voti, 1 alla Usb con 30 voti, 1 all’Ugl con 19 voti e zero alla Uil con 13 voti. Nonostante le difficoltà della sfida, date le condizioni avverse e il poco tempo disponibile per l’organizzazione, eravamo tuttavia certi che la partecipazione attiva dei candidati e dei sostenitori, avrebbero reso possibile questo importante risultato. Tutto ciò ha avuto inizio quando Marina Navarra, storica Rsu della Cgil Filctem ha rassegnato le proprie dimissioni perché secondo la stessa esponente sindacale non si sono verificate le condizioni di partecipazione plurale che erano alla base della sua scelta. Credo che la Cgil – ha scritto Marina Navarra – abbia definitivamente abbandonato ogni ambizione di autonomia ed indipendenza, rendendosi subalterna alle posizioni della politica, della Cisl e Uil e della controparte.

Pertanto con l’adesione di Marina Navarra, a ridosso delle elezioni, alla nostra organizzazione sindacale si è costituita la componente USB Lavoro Privato all’interno della Sanofi di Anagni.

A fronte di ciò, Usb intende mettere al centro il coinvolgimento di tutti i lavoratori, il rispetto delle regole basilari di democrazia, le lotte per il superamento della precarietà – nello specifico per la stabilizzazione dei contratti in staff – leasing -, l’affermazione dell’uguaglianza di tutti i lavoratori, la sicurezza sui luoghi di lavoro, il corretto inquadramento del personale, l’adeguata attribuzione dei carichi di lavoro.

Usb in Sanofi Anagni si pone l’obiettivo di costruire un’alternativa concreta, radicata e di massa, al sindacato concertativo e collaborativo. È indipendente dai poteri forti, dai governi e dai partiti, per cui la conflittualità che esprime è anch’essa indipendente e si fonda sulla giustizia, sul dovere di rappresentare i lavoratori a tutti i livelli e di difendere gli stessi da politiche che determinano un indebolimento del potere di opposizione dei sindacati. Si batte per la difesa del diritto di sciopero e di libertà di organizzazione sindacale, per il diritto dei lavoratori a decidere sugli accordi che li riguardano. Si basa sul principio del rispetto della volontà dei lavoratori sulle piattaforme rivendicative, gli accordi e le decisioni concordate in assemblea. Usb vuole infatti contrapporsi alla frammentazione dei lavoratori, connettendo le lotte nei luoghi di lavoro, sul territorio e nel sociale.

Questa organizzazione sindacale augura buon lavoro a tutti i componenti della RSU/RLS/SA Sanofi Anagni, auspicando che riaffermino in modo netto i diritti di tutti i lavoratori e lavoratrici”.