Rocca d’Arce – Commissione elettorale, l’opposizione di Quaglieri e Di Folco ruggisce

Il gruppo consiliare “Roccadarce Progetto Comune” composto da Antonello Quaglieri e Tiziana Di Folco torna a dare battaglia sulla composizione della commissione elettorale.

“A distanza di notevole tempo dalla richiesta, effettuata dal prefetto di Frosinone, di ripristino della corretta composizione della commissione elettorale comunale, non ci risulta che siano stati ancora intrapresi i richiesti provvedimenti conseguenziali.
Per tale ragioni abbiamo dovuto formulare un Interpello al sindaco, inviato per conoscenza alla Prefettura ed al Ministero dell’Interno, per conoscere se si intende dar seguito alle precise richieste messe nero su bianco da sua eccellenza il prefetto, in base a quei riferimenti normativi che il nostro gruppo aveva ritenuto violati nel consiglio comunale in questione.
Ulteriore anomalia ed aggravante è che a tale votazione (che nemmeno si sarebbe dovuta svolgere in quanto le sostituzioni parziali della commissione elettorale non sono previste) erano stati ammessi anche due consiglieri “dissociati” (sulla carta) dalla maggioranza (per l’occorrenza), ma che continuano a rappresentare proprio la stessa maggioranza Pantanella alla Comunità Montana (non ancora revocati dalla maggioranza nonostante dovrebbe essere conseguenziale per chi fuoriesce dalla stessa ) e che conservano ancora le deleghe a livello comunale.
Palesi contraddizioni a dimostrazione di una “farsa” maldestramente inscenata”.