Roccasecca – Il sindaco Sacco lancia il progetto pilota contro gli incendi. Parola d’ordine: difendiamoci

Giuseppe Sacco

Il sindaco di Roccasecca Giuseppe Sacco è pronto a fare qualcosa di concreto contro gli incendi che hanno messo a dura prova il paese e i cittadini.

Intere giornate in ostaggio dei roghi e con il fiato sospeso hanno fatto scattare un senso di rivalsa che il primo cittadino ha fatto proprio.

“Come già dichiarato, – ha ribadito il sindaco Sacco – il Comune provvederà a sporgere denuncia per i roghi appiccati in questi giorni.
Sto anche pensando ad un progetto pilota per prevenire questo tipo di rischio.
L’idea è mettere insieme videosorveglianza e gruppi di volontari per monitorare il territorio che va messo in sicurezza anche attraverso la sua riqualificazione.
Progetto che deve passare attraverso la collaborazione dei cittadini che alzando per primi la soglia di attenzione possono diventare loro stessi il baluardo a difesa del territorio.
Cittadini che ovviamente vanno messi a sistema attraverso un coordinamento che vede la struttura comunale quale centro di coordinamento.
Non si tratta di istituire guardie o ronde ma attraverso semplici sistemi di comunicazione e con una semplice turnazione gli stessi cittadini potranno interagire tra di loro, segnalare a chi di competenza situazioni di potenziale pericolo e garantire un monitoraggio funzionale alla prevenzione non solo degli incendi ma anche di atti di microcriminalità.
In ogni caso questo tipo di organizzazione, anche segnalato con cartellonistica istallata sul territorio, potrà rappresentare un ottimo deterrente.
Un territorio monitorato è senza dubbio un territorio più sicuro e diffondere questo tipo di cultura in prospettiva non può che migliorare la responsabilizzazione dei cittadini ed il senso proprio di comunità attiva e partecipe.
Comunque è in fase di elaborazione e non appena sarà pronto, se ritenuto valido, verrà presentato a tutte le istituzioni così da poter essere adottato anche in collaborazione con altri enti.
Il nome potrebbe essere DIFENDIAMOCI