Sabato 11 novembre a Fondi giornata di studio per la diffusione dell’impiego delle tecniche di ingegneria naturalistica

La partecipazione alla manifestazione è aperta a tutti i professionisti che operano nel settore (geologi, architetti, ingegneri, geometri, agronomi e forestali) e dà diritto a 8 crediti formativi

Ingegneria naturalistica, il programma della giornata di studio

Sabato 11 novembre 2017  dalle ore 8.30 alle ore 18.30

Sala di Palazzo Caetani Corso Appio Claudio,  3  Fondi (LT)

Il Parco Naturale Regionale Monti Ausoni e Lago di Fondi, in collaborazione con il Parco Naturale Regionale dell’Appia Antica e l’Ordine dei Geologi del Lazio, organizza per sabato 11 novembre 2017 a Fondi (LT) nel Palazzo Caetani, una giornata di studio finalizzata a favorire la diffusione dell’impiego delle tecniche di ingegneria naturalistica negli interventi legati alla protezione e alla valorizzazione del territorio ed illustrarne la loro validità all’interno delle aree naturali protette.

Evento patrocinato da: Regione Lazio, Parco Nazionale del Circeo, Parco Naturale dei Monti Aurunci, Parco Riviera d’Ulisse, Ordine degli Architetti della Provincia di Latina, Ordine dei Geologi del Lazio, Riserva Naturale Regionale Selva del Lamone, Parco dei Castelli Romani, Fondazione Roffredo Caetani, Ordine Agronomi e Forestali Provincia di Latina, Italia Nostra, Sublimes.

Questo il programma della giornata: 08.30 – 09.00 Registrazione dei partecipanti

09:00 – 09:30 Saluti:

Presidente Parco Naturale Regionale Monti Ausoni e Lago di Fondi: Bruno Marucci

Presidente Parco Nazionale del Circeo: Gaetano Benedetto

Presidente Parco Naturale Regionale dell’Appia Antica: Mario Tozzi

Presidente Parco Naturale Regionale della Riviera d’Ulisse: Davide Marchese

Direttore Parco Naturale Regionale dei Monti Aurunci: Giorgio De Marchis

Presidente Italia Nostra Sezione Latina: Antonio Magaudda

Presidente Ordine dei Geologi del Lazio: Roberto Troncarelli

Presidente Ordine Architetti Latina: Massimo Rosolini

Presidente Ordine Agronomi e Forestali di  Latina: Cinzia Lamberti

Presidente Fondazione Roffredo Caetani Onlus: Pier Giacomo Sottoriva

09:30 – 13:30 Prima sessione – Le tecniche ed i campi di applicazione

Moderatore: Arch. Luciano Manfredi – Direttore Parco Ausoni e Lago di Fondi

09:30 – 09:45  Giorgio BiddittuProgetto “Rischio Zero”: tra ricordi ed attualità

09:45 – 10:30 Paolo CorneliniL’ingegneria naturalistica nella difesa del suolo e nella riqualificazione di ecosistemi degradati

10:30 – 11:00  Alessandro TrigilaL’integrazione tra geologia e ingegneria nella mitigazione dei rischi naturali

11:00 – 11:30  Giuseppe Marzano – Il vivaio forestale del Parco dei Monti Aurunci risvolti nel settore dell’ingegneria naturalistica

11:30 – 12:00 Pausa caffè

12:00 – 12:20  Luigi Valerio, Andrea Di BiaseI piani di mitigazione dei cambiamenti climatici

12:20 – 12.40  Eugenio MonacoI contratti di fiume e le aree protette: opportunità di interventi efficaci

12.40 – 13:00  Diego Mantero, Dario MancinellaLa tutela regionale del massiccio lepino; gli esempi del monumento naturale dell’area sorgiva del Monticchio e del complesso geo-paleontologico e archeologico di Sezze

13:00 – 14:30 Pausa pranzo

14:30 – 18:30 Seconda sessione – Gli interventi nelle aree protette

Moderatore: Arch. Massimo Rosolini – Presidente Ordine Architetti Latina

14:30 – 14:50 Stefano CrestaValorizzazione delle georisorse: Il Geoparco Vulcano   Laziale

14:50– 15:20 Alma Rossi, Carlo Callori di VignaleUn intervento di valorizzazione del territorio nel parco dell’Appia Antica: creazione della zona umida in Caffarella.

15:20– 15:40 Nicola MarroneL’ingegneria naturalistica nel Lazio meridionale. Quindici anni di esperienze nelle aree protette regionali

15:40 – 16:00 Massimo AmodioLa ricostruzione del paesaggio: la zona umida di Pantanello – Benefici in termini ambientali

16:00 – 16:30 Pausa caffè

16:30 – 17:00 Carlo Perotto, Nicoletta Valle – Giancarlo ed il progetto Rewetland: la nuova Comunicazione ambientale ed una proposta su Moderna Agricoltura e Ambiente

17:00 – 17:20  Paolo Cassola Interventi di rinaturalizzazione delle dune del Parco del Circeo

17:20 – 17:40 Maurilio Cipparone – Parco Pantanello da recupero ambientale a recupero della conoscenza, della partecipazione e del benessere

17:40 – 18:00  Vito ConsoliLe aree protette come luoghi di sperimentazione di tecniche che permettano conservazione del patrimonio naturale e miglioramento della qualità ambientale

18:00 – 18:30 Dibattito e Conclusioni a cura di Vito Consoli e Massimo Rosolini

L’iniziativa è inserita negli eventi promossi da “Sublimes” che si stanno tenendo dal 28 ottobre fino al 12 novembre p.v. dedicati a Giancarlo Bovina, di Italia Nostra, geologo ambientale di Latina, scomparso recentemente nella Selva del Lamone nella Tuscia durante una escursione.

“I temi che si tratteranno durante la giornata dalle ore 8,30 alle 18,30 – spiega il direttore dell’Ente Parco Ausoni Luciano Manfredi – mirano ad evidenziare la necessità di intensificare le modalità di utilizzo dell’ingegneria naturalistica nel materiale da costruzione: vegetale vivo (piante o parti di esse) in abbinamento con altri materiali inerti non cementizi quali il pietrame, la terra, il legname, l’acciaio, nonché in unione con stuoie in fibre vegetali o sintetiche. E l’evento si propone di favorire proprio la conoscenza e l’utilizzo di queste tecniche, verificandone la loro validità ed efficacia. La mancanza di finanziamenti in tale direzione, non deve far venire meno tale compito”.

Comitato organizzativo: Emanuela Angelone, Luciano Manfredi, Alma Rossi, GianluigiGiannella

Comitato scientifico: Giorgio Biddittu, Massimo Amodio, Carlo Callori Di Vignale, Alessandro Trigila, Alma Rossi, Luigi Valerio.

Segreteria organizzativa: Emanuela Angelone – Parco Naturale Regionale Monti Ausoni e Lago di Fondi – cell. 3358381984, email: eangelone@regione.lazio.it

La partecipazione alla manifestazione è aperta a tutti i professionisti che operano nel settore (geologi, architetti, ingegneri, geometri, agronomi e forestali) e dà diritto a 8 crediti formativi