San Giorgio a Liri – Sente rumori nell’azienda, imprenditore spara e colpisce l’auto dell’imprenditore confinante

Controlli dei carabinieri
Controlli dei carabinieri

A San Giorgio a Liri in località Petrose i carabinieri della Stazione di Aquino, hanno arrestato un 36enne imprenditore del posto perché ritenuto responsabile di “tentato omicidio, danneggiamento, porto abusivo di armi ed esplosione di colpi di arma da fuoco in luogo pubblico”.

I carabinieri intervenuti su richiesta della Centrale Operativa della Compagnia di Pontecorvo avrebbero accertato che l’uomo, titolare di una ditta del posto, poco prima avendo udito alcuni rumori sospetti sarebbe andato all’esterno dell’attività e avrebbe esploso un colpo d’arma da fuoco, colpendo l’auto di ad un altro imprenditore del posto che, per gli stessi motivi, stava eseguendo un’attività ricognitiva nella zona.

Il proiettile, sparato con un’arma detenuta per uso sportivo e regolarmente denunciata, si sarebbe conficcato nel cruscotto anteriore dell’autovettura senza procurare lesioni al conducente.

L’arma da fuoco, il relativo munizionamento e l’autovettura sono stati sequestrai. Inoltre è stato  adottato il ritiro cautelare delle armi possedute dall’indagato. L’arrestato, in aderenza alle disposizioni impartite dalla competente A.G., è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari.