Scalia: Tempi giusti per il TFS prepensionati delle Province

“Le norme degli ultimi anni per la riduzione della spesa e per il riordino delle Province, unite alla legge Fornero, ancorché necessarie per la modernizzazione del paese, hanno, tuttavia, generato seri problemi a quei dipendenti delle Province in esubero, prepensionati in forza di legge ai quali a distanza di anni non viene ancora liquidato l’assegno di trattamento di fine servizio.

Tali lavoratori messi in pensione d’ufficio, infatti, percepiscono l’assegno di trattamento di fine servizio (TFS) anche dopo 4 anni dal collocamento a riposo, riportando serie difficoltà economiche nell’affrontare la vita quotidiana, data la differenza di reddito tra la retribuzione e la pensione che dovrebbe essere colmata proprio dal TFS.

Pertanto, ho chiesto al ministro del lavoro di modificare le norme che generano questo ritardo, già a partire dalla prossima legge di bilancio.” Lo dichiara il senatore del Pd, Francesco Scalia che sulla questione ha appena deposito un’interrogazione urgente al Ministro Poletti.

“In buona sostanza- conclude Scalia- il nodo che chiedo al Governo di sciogliere consiste nel fatto che a questi ex lavoratori delle Province, messi in pensione anticipata in maniera unilaterale, cioè voluta dall’Ente, venga di conseguenza conferito il trattamento di fine rapporto facendo partire i termini temporali dalla data della messa a riposo e non da quella in cui sarebbero usciti senza il prepensionamento. Come, invece, accade oggi.”