Servizio idrico, il comitato #noacea all’assalto: “Nessun progetto per il futuro”

Renato De Sanctis

La riunione convocata dal sindaco di Cassino Carlo Maria D’Alessandro per affrontare la questione del servizio idrico, non ha soddisfatto i rappresentanti del comitato spontaneo #noacea.

Renato De Sanctis ha commentato: “I temi che sono stati affrontati mi sembra che siano una ripetizione di quello che è stato già fatto e non vedo come si possa agire su un contenzioso già aperto. A questo si aggiunge che, dal numero dei sindaci presenti qui a Cassino mi sembra che l’interesse non sia a livelli altissimi”.

Per l’esponente del comitato #noacea erano ben altre le priorità da affrontare e discutere, pensando al futuro.

“Per me questo incontro doveva essere più produttivo ed essere l’occasione per tracciare una linea per il futuro. Ammesso e non concesso che la strada dell’articolo 34 sia quella che possa portare ad un risultato, chiedo ai sindaci cosa intendono fare. Forse, la riunione di ieri a Cassino poteva essere l’occasione giusta per gettare le basi di un progetto per la futura gestione del servizio idrico integrato. Per farsi trovare pronti a sostituire il gestore Acea con un gestore pubblico. Altrimenti, l’incontro è stata solo la conseguenza delle fatte alla città che il sindaco avrebbe continuato ad occuparsi della questione Acea”.

Intanto, la città fa i conti con i disservizi idrici e la risposta del Comune è stata questa: “Molte famiglie della nostra città stanno affrontando in questi giorni grossi disagi a causa della mancanza d’acqua. Per questo ho intenzione di presentare al gestore Acea Ato 5 un reclamo per inadempimento contrattuale”. A dichiararlo sui canali social è il sindaco D’Alessandro che aggiunge: “Chiedo a tutti i cittadini che stanno riscontrando disagi di aiutarci a mappare l’area interessata dal problema e a sollecitare l’intervento immediato di Acea.
Cosa possiamo fare? Prima di tutto è necessario che ciascuno segnali il disservizio ad Acea Ato 5 chiamando il numero verde 800191332. Subito dopo, è opportuno comunicare anche al Comune di Cassino la segnalazione fatta inviando un’email all’indirizzo di posta elettronica che abbiamo appositamente attivato: segnalazione.acquedotto@comunecassino.it.
Raccolte le segnalazioni, mi farò portavoce del disagio dei miei concittadini presso Acea per chiedergli conto delle sue inadempienze ed ottenere un intervento tempestivo e risolutivo”.