I soci del Rotary Club Frosinone ospiti dell’Osservatorio Astronomico di Campocatino

L’Avv. Mario Di Sora, direttore dell’Osservatorio e Presidente dell’Unione Astrofili Italiani, ha guidato gli ospiti all’interno della struttura e li ha intrattenuti sull’affascinante tema dell’astronomia.

«Il sistema solare – ha affermato l’Avvocato – è costituito da numerosi corpi celesti, molti dei quali scoperti da poco tempo e molti altri ancora da scoprire. L’interesse dell’Osservatorio Astronomico di Campocatino è focalizzato sulla ricerca degli asteroidi.
Gli asteroidi sono diretti in una zona definita “ellittica” e il telescopio viene puntato in modo sistematico all’interno di questa fascia. Una volta individuati vengono segnalati al Minor Planet Center con sede negli Stati Uniti che provvede a dare loro nomi scientifici o di fantasia, pensiamo agli asteroidi dedicati a Nino Manfredi, Ennio Morricone, Ciociaria e tra gli altri all’asteroide Disora dedicato, appunto, al suo scopritore.

Il Minor Planet Center è un ente autorizzato dall’intera comunità scientifica ed è depositario del riconoscimento della scoperta. Il primo asteroide, di nome Cerere, fu individuato da un italiano, Giuseppe Piazzi la notte del 1 gennaio 1801.

L’Osservatorio è presente a Campocatino – ha aggiunto Mario Di Sora – in quanto in questo luogo ci sono le condizioni di visibilità che non sarebbero possibili nei territori limitrofi. La nostra struttura svolge un ruolo prezioso nello studio del sistema solare e degli altri corpi celesti».

Il direttore si è soffermato, inoltre, sul tema dell’inquinamento luminoso facendo riferimento ai primi regolamenti comunali (Firenze e Frosinone) e al primo disegno di legge sul tema da lui stesso proposti.

Un’interessante serata – conclude il Presidente Massimo Uccioli – all’insegna delle nuove scoperte in campo astronomico. A nome di tutti i Soci, per il 60° anniversario del Club (il prossimo anno), ha proposto all’amico Avv. Mario Di Sora di intitolare un asteroide al “Rotary Club Frosinone”. Il Rotary continua a fare la differenza.