Sora – Denunciati padre e figlio per minacce ed esercizio arbitrario delle proprie ragioni

Due anziani coniugi vittime delle minacce per l’uso esclusivo del parcheggio

Gli agenti del Commissariato di Polizia di Sora hanno denunciato per minacce ed esercizio arbitrario delle proprie ragioni un 57enne ed un 32enne, rispettivamente padre e figlio, residenti nel sorano.

I due, gestendo un’attività commerciale con affitto dei locali, per garantire maggior confort alla clientela, pretendevano un uso esclusivo del parcheggio, impedendo, di fatto, ai legittimi proprietari, due anziani coniugi, di fruirne, contro la norma contrattuale sottoscritta.

Le due “vittime” , inoltre, riferiscono, agli agenti di sentirsi “ospiti in casa loro”, di non poter fare manutenzione dello stabile, né di poter accedere nelle aree comuni con tranquillità, in quanto subiscono in continuazione minacce ed ingiurie.

In particolare, il 57enne, vedendo parcheggiato un mezzo, a suo dire non autorizzato, minaccia i proprietari.

A dare man forte all’uomo, interviene anche il giovane figlio.

Nella circostanza, la coppia ha fatto ricorso alle cure dei sanitari.