Una storia migrante, gli studenti della rete delle scuole di Cassino per Letterature dal Fronte dialogano con Gazmend Kapllani e Francesco Scalora

“L’identità non è un monolite, la nostra storia è una storia fatta di interazioni, migrazioni, scambi di cui bisogna prendere coscienza”, Gazmend Kapllani, scrittore greco-albanese, ha contribuito, insieme allo storico Francesco Scalora, a disarticolare pregiudizi e a costruire un dibattito appassionante sull’identità, sulla storia europea, sulle contraddizioni del nostro presente. Gli studenti della rete delle scuole di Cassino per Letterature dal Fronte sono stati i protagonisti dell’intensa mattinata trascorsa presso l’Aula Pacis a cui hanno partecipato gli studenti della scuola statale italiana di Atene in videoconferenza.

Ad inaugurare la mattinata l’esecuzione da parte degli studenti degli inni nazionali greco e italiano. Una manifestazione molto intensa e apprezzata dagli stessi ragazzi che hanno costruito un ponte culturale mostrando dubbi, sollevando questioni, mostrando un interesse a capire e comprendere la realtà che li circonda. Il tema del talk show “L’immigrazione fenomeno globale: problema o risorsa?” è stato sviscerato sotto vari aspetti ed è stato condotto dalla giornalista di www.notiziapp.it Paola Caramadre.

L’iniziativa è stata l’occasione per inaugurare l’anno scolastico della rete delle scuole di Cassino. Il dirigente scolastico dell’Itcg Medaglia d’oro – Città di Cassino, Marcello Bianchi ha introdotto i lavori con parole cariche di entusiasmo.

Il segretario generale di Letterature dal Fronte, Clara Abatecola, ha spiegato le finalità dell’associazione e ha espresso un sincero ringraziamento ai ragazzi e agli insegnanti che, anno dopo anno, stanno lavorando al premio consentendo alla letteratura contemporanea di diversi paesi europei di entrare in classe e di far germogliare dibattiti e discussioni, analisi e momenti di arricchimento. Il sindaco di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro non ha fatto mancare il suo saluto istituzionale. Il saluto del dirigente della scuola statale di Atene Emilio Luzi è arrivato direttamente dalla capitale ellenica grazie al collegamento in videoconferenza. La sigla finale della mattinata è stata affidata ad uno studente che ha composto una intensa canzone rap dedicata ai migranti.

Gli istituti partecipanti, l’Itcg “Medaglia d’oro – città di Cassino”, Liceo Classico “Carducci”, Itis “Majorana”, Iis “Righi”, Liceo Classico “San Benedetto”, Liceo delle scienze umane “Varrone”, Liceo Scientifico “Pellecchia”, Scuola Statale di Atene e Liceo classico-linguistico “Petrarca” di Trieste sono stati impegnati nell’analisi della letteratura neo greca e questa mattina hanno consegnato il premio allo scrittore Gazmend Kapllani autore di “Breve diario di frontiera” che è entrato nel cuore dei ragazzi.

Il fascino del premio internazionale Letterature dal Fronte è frutto soprattutto del grande lavoro di collaborazione tra i ragazzi, Letterature dal Fronte e tutti gli insegnanti coinvolti nel progetto e coordinati da Maria Abatecola referente della Rete delle scuole per LdF. L’anno dedicato alla Grecia è stato un vero viaggio a cui hanno collaborato lo storico Francesco Scalora e l’esperta di letteratura neo greca Francesca Zaccone con il sostegno di Aliki Kefalogianni direttrice della Fondazione ellenica di cultura. Il segretario generale di Letterature dal Fronte Clara Abatecola ha annunciato il tema portante dell’anno scolastico 2017/2018: la letteratura russa contemporanea a 100 anni dalla rivoluzione d’ottobre.