Terribile incidente in A1 a Pontecorvo, le vittime sono di Roma e Firenze. Riaperta una corsia dell’autostrada

E’ di due morti il bilancio dell’incidente avvenuto nella tarda mattinata di oggi sulla corsia sud dell’autostrada A1 poco dopo l’uscita di Pontecorvo al chilometro 661,200.

Nell’incidente hanno perso la vita una persona originaria di Roma ed una originaria di Firenze.

L’incidente ha visto coinvolte una Lancia Y, una’utocisterna che ha disperso anche il gasolio sulla carreggiata, una Bmw ed una bisarca che trasportava alcune Fiat 500 d’epoca.

Sul luogo dell’incidente sono intervenute le pattuglie della Polizia Stradale, i Vigili del Fuoco, i soccorsi meccanici e sanitari, oltre al personale della Direzione 6° Tronco di Cassino.

Alcuni automobilisti si sono lamentati per altri automobilsti “indisciplinati” che in coda in prossimità dell’uscita di Pontecorvo occupavano la corsia di emergenza ed hanno così intralciato anche se per pochi secondi i mezzi di soccorso dei Vigili del Fuoco. Secondi che in situazioni come queste possono essere preziosi per salvare i feriti rimasti coinvolti in un incidente stradale.

Autostrade per l’Italia comunica in una nota che, intorno alle ore 15:00, è stato riaperto sulla  il tratto compreso tra Ceprano e Cassino in direzione di Napoli e il traffico scorre su una corsia in deviazione sulla carreggiata opposta in direzione di Napoli, e su due corsie in direzione di Roma.

Al momento (ore 15:25) si registrano tre chilometri di coda all’altezza di Pontecorvo e quattro chilometri all’altezza di Ceprano per via delle precedenti uscite obbligatorie in direzione di Napoli, e due chilometri di coda verso Roma.
In alternativa, per gli utenti diretti verso Napoli, è possibile uscire a Ceprano percorrere la SS6 Casilina in direzione di Napoli e rientrare in A1 a Cassino.