Trasportava ostriche e molluschi senza autorizzazioni e tracciabilità, la Polizia Stradale di Cassino ne sequestra 350 chili

Gli agenti della Sottosezione Polizia Stradale di Cassino hanno sequestrato prodotti ittici trasportati in violazione delle norme previste in materia di tutela alimentare ed igienico sanitaria, dopo aver controllato un’auto sul tratto frusinate dell’autostrada A1.

All’interno dell’abitacolo dell’auto i poliziotti hanno notato la presenza di una grossa cesta in plastica piena di ostriche ancora vive, mentre nel vano portabagagli c’erano alcuni sacchetti di rete per prodotti ittici contenenti altri molluschi vivi.

Tenuto conto che da una prima verifica gli esemplari pari a circa 350 chili risultavano essere trasportati su un mezzo non idoneo e in totale assenza della documentazione riguardante la tranciabilità del prodotto trasportato, gli uomini della Polizia Stradale hanno proceduto al sequestro dei prodotti ittici ed alla contestazione di una sanzione amministrativa di circa 2mila euro nei confronti di un 50enne.

Al termine degli adempimenti burocratici i molluschi sono stati consegnati alla Capitaneria di porto di Gaeta che ha dovuto distruggerli proprio perché privi di bollini ed etichettatura che non ne consentivano né la restituzione al loro habitat naturale né il consumo. La merce, se immessa, sul mercato avrebbe fruttato circa 10mila euro.