Uil Fpl e Fenadip uniscono le forze per tutelare i dipendenti del Comune di Cassino

Ieri, le due sigle sindacali Uil Flp e Fenadip, rappresentate rispettivamente da Luciano Ferrara e Vincenzo De Nisi, hanno formalizzato una diffida nei confronti del Comune di Cassino in merito al salario accessorio 2016 e per reprimere una condotta antisindacale.
“Le nostre organizzazioni sindacali – spiegano Ferrara e De Nisi – hanno riscontrato l’inadempienza da parte di codesto ente in relazione alla liquidazione del salario accessorio 2016 con particolare riferimento alla performance dello stesso anno. Si premette che nella commissione trattante del 22 giugno scorso è stato sottoscritto un accordo nel quale l’ente si impegnava al pagamento del salario accessio 2016 entro il 27 luglio. Tuttavia, il Comune di Cassino, nonostante i numerosi inviti a provvedere, persiste nel non liquidare le somme disattendendo l’accordo stesso. Tenuto conto, che questo comportamento concreta una lesione delle prerogative previste a favore delle organizzazioni sindacali e dei lavoratori rappresentati e visto anche il considerevole lasso di tempo trascorso, diffidiamo l’ente a cessare immediatamente il comportamento antisindacale posto in essere provvedendo al pagamento delle spettanze dovute nei confronti degli aventi diritto entro e non oltre 10 giorni dal ricevimento della presente. In caso contrario ci vedremo costretti ad agire dinanzi le competenti sedi giudiziarie per tutelare i diritti dei lavoratori”.