Un antico volto di donna tornerà al museo di Aquino

La scorsa settimana, nell’ambito di un accordo stipulato tra il Museo Khaled al-Asaad di Aquino e la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Frosinone, Latina e Rieti è finalmente ritornato ad Aquino uno dei pezzi di cui negli ultimi anni si era molto parlato. Si tratta di una testa femminile, con capo velato, rinvenuta nel 2009 durante gli scavi condotti in località Torre San Gregorio di Aquino, assieme al vaso dello zodiaco, oggi conservato nel Museo Archeologico Nazionale di Cassino. Il reperto, di età romana, è ancora inedito in quanto, ad oggi, non è ancora stato oggetto di uno studio. Il rientro è frutto di un lungo percorso compiuto dal Museo di Aquino per riaprire le trattative con la Soprintendenza e, in particolare, con la dott.ssa Bellini che nel 2009 effettuò il rinvenimento. Il dott. Carlo Molle funzionario della Soprintendenza del Lazio, ha ricondotto al Museo di Aquino il reperto. Ad oggi, afferma il direttore del Museo, dott. Marco Germani, attendo indicazioni dalla dott.ssa Giovanna Rita Bellini per fissare la data della cerimonia pubblica in cui la testa sarà presentata e poi esposta definitivamente all’interno del Museo di Aquino.Il direttore ha poi dichiarato di essere molto felice per questo rientro che si aggiunge ai numerosi nostoi celebrati in questi anni con il ritorno ad Aquino di reperti da collezioni pubbliche e private. La testa di torre San Gregorio era stata portata nel Museo Archeologico di Minturnae dove era rimasta ricoverata nei magazzini. Solo poche settimane fa erano stati presentati al pubblico alcuni nuovi reperti di grande valore provenienti da collezioni private (Cervoni e Mastronardi) donate al Museo di Aquino. Con la testa appena rientrata la collezione museale di Aquino raggiunge un livello qualitativo molto alto accresciuto dal 2011, con il rientro del sarcofago delle quadrighe e poi, nel 2016, con il ritorno del monumento funerario di Eppanio Filone, perfettamente inserito nei nuovi spazi museali riqualificati con un nuovo progetto allestitivo nel 2015.
Il Sindaco di Aquino Libero Mazzaroppi, visibilmente soddisfatto, ha dichiarato: «Il nostro Museo sta vivendo una fase di crescita entusiasmante e positiva. Voglio esprimere un grande ringraziamento alla dott.ssa Bellini per questo nobile e prezioso gesto di disponibilità verso la nostra Città. Aquino – prosegue il primo cittadino – si arricchirà di un nuovo eccezionale reperto. Un’opera di pregio storico e archeologico enorme. A breve si dovrà lavorare per organizzare un evento celebrativo perché l’opera merita di essere fruita».