Un secolo di indipendenza per la Polonia, Cassino disponibile ad ospitare gli eventi

In occasione delle celebrazioni per il 99° anniversario del Giorno dell’Indipendenza della Polonia, il sindaco di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro, impossibilitato a causa di uno stato influenzale, ha voluto far arrivare, per mezzo dell’assessore alle Politiche Sociali, Benedetto Leone, suo delegato, il messaggio di fratellanza al Ministro, all’Ambasciatore di Polonia in Italia e al popolo che essi rappresentano.

“Cassino, la città che mi onoro di rappresentare, – ha dichiarato il primo cittadino – è lieta di esprimere la sua vicinanza al popolo polacco in un giorno così significativo per il vostro Paese. Gli eventi, pur tragici, che hanno visto i nostri popoli fianco a fianco in passato, ci fanno sentire uniti nei valori e nello spirito di fratellanza.

Poiché il prossimo anno ricorre il 100° anniversario dell’Indipendenza della Polonia, voglio esprimere fin d’ora al Ministro, all’Ambasciatore e ai cittadini polacchi, la disponibilità – mia e dell’intera città di Cassino – ad ospitare nella nostra città un’iniziativa in cui i due popoli, quello cassinate e quello polacco, tornino ad abbracciarsi e a far rivivere il rispetto, la riconoscenza e la profonda stima che li lega, oggi più che mai”.

“Ieri sera ho portato i saluti del Sindaco di Cassino al Ministro e all’Ambasciatore della Polonia in Italia. – ha detto l’assessore Benedetto Leone – Nel colloquio con il Ministro è emerso il grande rispetto per la Città di Cassino. Ci unisce un grande e forte legame, che come amministratori di Cassino, abbiamo a cuore mantenere e fortificare”.