Venafro – Il festival Contaminazioni torna con una carovana di dibattiti, letteratura e sogni ad occhi aperti

Promosso da EtCetera in collaborazione con il Collettivo Divergente e il Fotoclub 18% e con il patrocinio delle amministrazioni comunale di Venafro, provinciale di Isernia e dell’Associazione Luca Coscioni, il Festival delle Contaminazioni risponde alla sfida di rendere Venafro una officina delle idee.

Una kermesse che è la composizione di sei eventi, nel cuore centro storico, sotto il segno dell’amore per le differenze. Attraverso le pagine intense ed avvolgenti di “Chiaroscuro” Danilo Chirico, presidente dell’associazione antimafie daSud, farà scoprire la sua meravigliosa Calabria in bilico fra desiderio di riscatto e disincanto.

Mariano Sabatini, volto televisivo di Uno Mattina e Premio Flaiano Opera Prima 2017, condurrà negli intrighi de “L’inganno dell’ippocastano” per raccontare una Roma noir non priva di fascino, quella di Mafia Capitale. Con Mina Welby si farà luce, in un dibattito aperto a tutti, su una delle pagine più importanti della battaglia per i diritti civili nel nostro paese.

In suo onore la mostra fotografica curata dal Fotoclub 18% e la proiezione, che è un’esclusiva per il Molise, del documentario “Love is All. Piergiorgio Welby Autoritratto”. I tre incontri d’autore saranno impreziositi dalla partecipazione di talenti teatrali e musicali. Contaminazioni è anche intrattenimento: piazza Portanuova, aperta ai banchetti allestiti dalle associazioni coinvolte, sarà animata dai suoni e dai canti della tradizione del Sud rivisitati da Lorenzo Rea e dal suo quartetto. Appuntamento a domenica 17 settembre