Veroli, Natale è…gli Amici dell’albero Grande

Un caleidoscopio di luci e colori che lascia a bocca aperta grandi e piccini. E che per il terzo anno consecutivo caratterizzerà le festività natalizie a Veroli. Al centro lui: L’Albero Grande. Un simbolo ormai che grida la preziosità della vita e la solennità del Natale verolano. Gli “Amici dell’albero Grande”, per tutti ormai “l’albero della solidarietà”, sono già al lavoro per regalare alla cittadina ernica l’atmosfera gioiosa e luccicante, quest’anno ancor più scenografica delle scorse edizioni, della festa piú sentita dell’anno.

Quell’Albero, maestoso e custode della Piazza del Vescovado, sta per essere di nuovo vestito a festa. Diecimila lampadine faranno da allestimento decorativo ai suoi rami in un tourbillon di luci che risplenderanno ritmicamente sull’intero centro storico verolano. L’effetto scenico è a dir poco maestoso. Se poi a tutto questo si trova anche una finalità benefica, la gratificazione di aver creato qualcosa di magico è ancora maggiore. Quelle luci infatti per ” Gli Amici dell’Albero Grande” vogliono essere un messaggio per quei cittadini che vivono quei giorni in situazioni di disagio: a Veroli nessuno è solo. Come da tradizione infatti, ai piedi dell’Albero Grande verrà effettuata una raccolta fondi che andrà poi, con assoluto riservo, ad alleggerire le pene di famiglie verolane bisognese. È questa la luce che questi ragazzi portano dentro e che sanno trasformare in sacrificio ed altruismo. Come lo scorso anno, sotto la direzione artistica di Paolo Gaetani, sarà realizzato un Presepe Artistico, dai caratteri puramente verolani, collocato nella cappella sotto la loggia del Vescovo al lato della Cattedrale di Sant’Andrea Apostolo. Due simboli del Natale che apriranno ad un percorso di luci e colori che sfocerà in Piazza Palestrina, allestita con nuove luminarie distribuite su tutta la piazza.

Non c’è Natale a Veroli ormai senza gli Amici dell’Albero Grande, atmosfera e altruismo per riscoprire la dignità di essere umani, con le radici del nostro presente e le prospettive di un futuro più umano. L’Albero Grande è diventato in pochi anni il punto di attrazione di tutta la Ciociaria, il bello e il buono che si fondono e danno vita a qualcosa di unico, di straordinario. L’accensione è prevista per l’8 dicembre e avverrá avvolta dalle note di dolcissimi canti natalizi eseguiti dal coro verolano “Gaudete in Domino” diretto dal Maestro Luigi Mastracci, sempre pronto ad abbracciare ogni iniziativa solidale e votata al prestigio della città. Ancora una volta ci troveremo di fronte ad una Veroli che sa stupire. Grazie agli “Amici dell’Abero Grande” che nonostante le tante difficoltà vanno avanti e amplificano, tra suggestioni e cuore, di anno in anno il loro operato. Che Dio, uno qualsiasi, li benedica.
Monia Lauroni