Vilipendio delle forze armate, nel mirino un post su Facebook. Denunciato un 23enne

La piazza virtuale dei social network diventa sempre di più il luogo dove molti, nascondendosi dietro pseudonimi anzi nickname, danno libero sfogo a parole non proprio edificanti. I leoni da tastiera come sono stati definiti vanno incontro alle stesse responsabilità della vita reale e l’oltraggio, il vilipendio sono reati perseguibili anche se commessi on line. Per questo un 23enne è stato denunciato dai militari della stazione di Ferentino nel tardo pomeriggio di ieri. I militari hanno raccolto elementi per risalire all’identità del giovane del capoluogo. Il ragazzo è stato deferito in stato di libertà perché sarebbe stato responsabile della pubblicazione su Facebook di un post offensivo nei confronti dell’Arma dei carabinieri.