Vitamina C nel nostro carrello.

di Lucia Testa
Arriva il mese più corto dell’anno, ricco di cibi che ci possono aiutare a contrastare i sintomi influenzali, che si abbinano benissimo ad un regime alimentare ipocalorico, qualora aveste bisogno di raggiungere un peso più basso di ora. Si tratta di cibi che possono dare energia per affrontare le giornate lavorative e di studio. Tornano i kiwi, le pere, i pompelmi, le arance e le clementine. Approfittatene perché è l’ultimo mese in cui possiamo gustare gli agrumi, usufruire di tutte le loro proprietà e fare il pieno di vitamina C.
Tra le verdure di questo mese ci sono bietole, spinaci, cavoli e cavolfiori, verza, finocchi, broccoli, carote. Badate bene che si tratta di prodotti che potete consumare a volontà, sono sazianti e con un po’ di fantasia potete farne piatti diversi, colorati, sempre gustosi. I finocchi, ad esempio, da consumare crudi o cotti, aiutano la digestione. I cibi principe di questo mese sono i cavoli: nero, di Bruxelles, la verza rossa, da gustare come contorno ma anche in unione ad una fonte di carboidrati come pasta, riso o cereali (farro, orzo, miglio). Dobbiamo ricordare che il modo migliore per avere una forma fisica salutare, che ci faccia stare bene, anche con la mente, è sempre quello di abbinare i diversi macronutrienti in maniera giusta ed equilibrata. “Elimino i carboidrati, così perdo peso” questo non è vero! Per perdere peso, o meglio, per perdere massa grassa è assolutamente vietato eliminare i carboidrati! “Faccio il pieno di proteine, così aumenterà la mia massa muscolare!” si, una persona che pratica sport in maniera regolare, continuativa e di un certo livello necessita di un supplemento proteico, ma se dopo una giornata di lavoro o nel weekend andiamo per un’ora in palestra o andiamo a fare running o facciamo degli esercizi a casa, non abbiamo bisogno di aumentare il quantitativo proteico, in generale.
Ogni situazione è a sé ovviamente, ma non pensate che aumentare il consumo di proteine significa incrementare la massa muscolare. Ci sono sempre altri fattori da considerare (il tipo di attività fisica e il tempo che vi dedicate, ad esempio).
“Mangia quanta frutta vuoi” Attenzione! Anche in questo caso, bisogna stare attenti. La frutta è ricca di fruttosio, ecco perché va assunta con parsimonia, rispetto alla verdura sicuramente. È da preferire agli snack industriali, visto che il fruttosio della frutta è “naturalmente presente”, diversamente dall’altro in cui viene aggiunto. Ecco che quindi bisogna sempre prestare attenzione e non credere che sia complicato. Complicato, più che altro, rischia di diventarlo, se non curiamo il nostro corpo. Molto parte dalla testa, ma bastano davvero pochi piccoli accorgimenti.
La cosa più semplice, per iniziare, è concentrare la vostra spesa sui prodotti stagionali, fare una lista per non comprare cose che non occorrono, mangiare cucinando in maniera sempre diversa.
Non è una sfida difficile, non è nemmeno una sfida. Cucinare cose diverse dal solito, con gli ingredienti di sempre è un modo semplice per volersi bene. Fate la scelta giusta degli ingredienti, leggete le etichette, state attenti ai prodotti industriali perché a volte più le etichette sono lunghe, più ci sono sostanze aggiunte e anche se apportano solo 90 Kcal, non sono, nella maggior parte dei casi, “calorie buone”!
Per domande o appuntamenti potete contattarmi al 388.3253367, oppure recarvi a Formia presso la Clinica Casa del Sole, a Cassino, presso la clinica Sant’Anna o a Castelforte, in Via Alcide De Gasperi n.66